Giri in gondola

Immancabile nel carnet di ogni turista

Un mito che non tramonta mai. La gondola e il gondoliere sono tra le icone più conosciute e amate al mondo. Con la sua inconfondibile linea elegante, slanciata e nera, i tessuti preziosi, il ferro di prua e le forcole, questa imbarcazione è il simbolo di Venezia e delle sue acque. Un tour in gondola è quindi una delle cose più romantiche che possiate fare, cullati dallo sciabordio delle onde, dal lento scorrere sulle acque dei canali, dalle parole del gondoliere che vi racconterà qualche curiosità e frammento di storia della Serenissima.

Vista dall’acqua Venezia vi sembrerà molto diversa: dai canali potrete capire quanto importante era un tempo lo spostamento in barca, potrete ammirare le facciate principali dei palazzi, passare sotto i ponti e scoprire angoli che altrimenti non avreste la possibilità di vedere.

Oggi si sale su una gondola con due diverse finalità: esistono le “gondole da parada”, una sorta di traghetto usato soprattutto dai veneziani per attraversare il Canal Grande, e quelle “da nolo”, per un classico giro in gondola.

La tariffa di nolo diurna, per un giro di 40 minuti è di 80 €; dopo le 19 il prezzo sale a 100 €. Per ogni 20 minuti eccedenti sale di 40 € nelle ore diurne, di 50 euro nelle ore notturne. In ogni caso, il tariffario è esposto negli stazi. Ogni gondola può ospitare fino a sei persone.

 

Optional:

  • serenata in gondola, generalmente effettuata da due musicisti: uno suona la fisarmonica e l’altro canta le arie della tradizione veneziana e qualche famosa canzone napoletana e italiana.
  • brindisi, solitamente richiesto dalle coppie o dai novelli sposi per rendere ancora più magica l’atmosfera a suon di calici e bollicine.

Gli stazi – ossia “le stazioni” dove i gondolieri ormeggiano le gondole pronte per essere utilizzate – sono localizzati in svariate aree della città, tra cui il Molo di San Marco, il Danieli, il Bauer, il Bacino Orseolo, la Ferrovia.

I gondolieri sono facilmente riconoscibili dal loro abbigliamento, che è disciplinato dal Comune di Venezia che prevede: durante la stagione invernale pantaloni lunghi di colore blu scuro o nero e marinara di colore blu scuro o nero (è ammesso l’uso di una berretta floscia nera e di un giubbotto nero o blu scuro); durante la stagione estiva pantaloni lunghi, sempre scuri, una camicia di tela alla marinara bianca oppure una maglietta a righe orizzontali con righe rosse o blu. Infine, per ripararsi dal sole il gondoliere indossa il famoso cappello di paglia con la fascia in tinta con la maglietta. Saranno loro a svelarvi i segreti di Venezia, dei suoi palazzi e dei personaggi che l’hanno abitata e resa famosa.

  • La gondola da parada

    La gondola da parada Oltre, oppure in alternativa, al classico giro in gondola, un’esperienza sicuramente da fare è quella di salire su una gondola da “parada”, ossia il traghetto che…