Lido di Venezia

Reali e stelle del cinema nelle spiagge del Lido

Il Lido di Venezia è una sottile striscia di sabbia lunga 12 chilometri che forma una barriera naturale tra la città e il mare aperto ed è la spiaggia della città.

Dalla seconda metà dell’800 il Lido era il luogo mondano per eccellenza dell’alto Adriatico, dove arrivavano principi e imperatori dell’Europa del Nord che qui venivano per trascorrere l’estate. Ma non solo. Il Lido era un ritrovo abituale di personaggi letterari come i poeti inglesi Shelley e Byron, tanto che gradualmente cominciarono ad aprirsi stabilimenti balneari che ne fecero una delle stazioni più alla moda d’Europa, frequentata da reali e stelle dello spettacolo.

Anche dopo la Seconda Guerra Mondiale soggiornare al Lido quando si visitava Venezia, era uno status symbol. In questa zona Thomas Mann ambientò il suo capolavoro “Morte a Venezia”, divenuto poi anche un film indimenticabile di Luchino Visconti che mette in luce in maniera esemplare l’essenza di chi poteva permettersi di trascorrere mesi al Lido risiedendo nei suoi lussuosi alberghi o prendendo in affitto delle ville dagli scorci che sembrano pitture su tela.

Il Lido è anche teatro ogni anno del principale Festival del Cinema italiano.