Vogalonga

Rievocare tradizioni remiere e attenzione al moto ondoso

La Vogalonga (letteralmente “lunga voga”) di Venezia, nasce nel 1974 su idea di un gruppo di veneziani appassionati di voga, per rievocare le tradizioni remiere della Serenissima e anche per sensibilizzare la gente sul problema del moto ondoso.

Nella giornata della Vogalonga infatti viaggiano per i canali solo barche a remi,  bandendo così il traffico acqueo e l’inquinamento acustico causati dalle imbarcazioni a motore. La manifestazione si svolge all’inizio di maggio in laguna con ritorno attraverso il Canale di Cannaregio e arrivo alla punta della Dogana.
Si tratta di una rassegna non competitiva aperta a tutti con centinaia di imbarcazioni che coprono una distanza di 32 chilometri.

Negli ultimi anni è comparsa in maniera forte un’importante presenza di stranieri, che ha anche contribuito a rilanciare l’artigianato locale legato al restauro e alla costruzione di barche, che stava rischiando di scomparire.