Il Leone alato

Il simbolo di Venezia e dei suoi domini

Il Leone alato di San Marco è, fin dai tempi della Repubblica Serenissima, il simbolo di Venezia. Il leone era l’emblema dell’evangelista Marco, e divenne poi simbolo di Venezia dopo che il corpo del santo fu trafugato ad Alessandria d’Egitto e portato a Venezia il 31 gennaio dell’829.

Viene raffigurato nelle immagini e nelle sculture con un libro aperto sotto la zampa anteriore destra dove si legge la scritta: “Pax Tibi Marce Evangelista Meus” e si riferisce al sogno che una notte avrebbe avuto San Marco di passaggio nella Laguna di Venezia, durante il quale un angelo gli predisse che qui egli avrebbe riposato in pace per sempre.
Durante i periodi di guerra il Leone alato impugnava la croce con l’altra zampa;  l’immagine invece con l libro chiuso indicava il Magistrato alla Salute. Questo emblema si può quindi vedere non solo a Venezia e nella sua laguna, ma anche in quelli che furono i suoi domini, di terra e di mare.